Archivi tag: sfizi

U.R.O. (unidentified running objects)

Un criceto meccanico impazzito fa lo slalom tra le sedie del salotto, emettendo non solo frizzantini squittii, bensì di quando in quando fermandosi di botto, girando su se stesso e -che so- muggendo o trillando come un campanello inceppato.

Trattasi di uno dei regalucci che la figliUola s’è vista consegnare in occasione del suo secondo compleanno.

Uno dei…

ad esempio poteva mancare l’irrinunciabile ‘cucinetta’ accessoriatissima che ti piglia lo spazio di un cacciabombardiere? Comodo un cacciabombardiere parcheggiato nella stanzetta della pupa, nnnooo? 😀

Oppure.

La droga di ogni bambino tra i 18 e i 36 mesi circa, al secolo : I TELETUBBIES. Ho avuto la sssspleeendida ideona di consigliare agli zii di comprarle Tinky Winky (non so come si scriva, che nessun bimbo tra i 18 e i 36 si offenda).

Eh. Però ‘sto pupazzo, che pesa sei chili come quel panzone del mio gatto Serafino, ha una musichetta che non necessiterebbe di amplificatore manco al concerto dei Led Zeppelin. Inoltre c’ha un’antenna che si illumina e una sorta di schermo che mostra immaginette (sacre) dei teletubbies che scorrono, anch’esse rumorosamente, sulla panza del violetto amichetto.  La prima sera, a letto, si è voluta portare quest’ordigno e ci siamo sorbiti un tre quarti d’ora circa della sigletta dei decerebrati omini colorati. AH! LE GIOIE DELLA MATERNITA’!

Ma poi in fondo diciamolo….il triciclo -con tendalino e cestino- di Hello Kitty è-o-non-è il regalo più fico?

(dite di si, che è stato il nostro)

______________

P.S.1  NO! Non posso tacere il regalo di una delle nonne: la riproduzione esatta dell’aspirapolvere ‘folletto’, che aspira per davvero….mi sa che la pupa imparerà molto presto le gioie della casalinghitudo!

P.S.2 NO! Non posso esimermi dal farvi vedere il buffet…ma stavolta il merito va tutto alla premiata Ditta C&C, ovvero la nonna e la zia (con minime incursioni mie e di un’altra nonna)!

Annunci

30 commenti

Archiviato in de gravidantia... & poi, Scemitudine

figurati se non si trova il pretesto pe’ magnà.

Invito:

Cari parenti, zii effettivi ed onorari, pesci gatti mucche e tutti gli animali che la pupa sa imitare, cara moto del papà e caro comiglietto che le fai compagnia di notte.
Cari voi.
E’ ormai alle porte il primo compleanno della bimbina Rachelina ed avevamo pensato di organizzare un aperitivo da noi per festeggiare l’evento.
Col fatto che tanto per cambiare, anche questa festività il suo papà lavora, l’unica data disponibile è il 31 -domenica- verso le ore 19,00.

Ci farebbe davvero piacere avervi con noi per brindare spiluccare e spupazzarsi la festeggiata.

RSVP!

Menù dell’aperitivo dato in onore del primo anno della Rachelilla Stregolilla:

  • patatine fritte
  • salamini beretta affumicati
  • paté di ceci e salvia con crostini
  • rustici vari gusti
  • spiedini mozzarelline, pachino e basilico
  • teglia di pomodorini al riso
  • rotolini di cannellone ricotta e spinaci
  • insalata di germogli di soya, fagioli bianchi di Spagna, tonno e cetrioli
  • caciottina dolce sarda e formaggio toscano con tartufo + salsette
  • da bere: Traminer Aromatico, Coca Cola, Acqua, Succo di frutta,Vino rosso rimasto intonso…
ABB-buffet!

ABB-buffet!

….

col flash le foto non vengono bene...

col flash le foto non vengono bene...

Ricetta: Pomodori col riso al forno.

Ingredienti: pomodori rossi, -quelli tondini- riso Gallo Blond per Risotti (calcolare circa un cucchiaio a pomodoro), basilico, olio e.v.o., 1 spicchio d’aglio, sale, pepe, acqua (facoltativo: 4 cucchiai di sughetto pomodoro e basilico…ari-facoltativo, ma consigliatissimo: patate a spicchi da spargere nella teglia)

Preparazione: tagliare quasi completamente la calottina superiore dei pomodori (deve rimanere attaccata a mo’ di coperchietto per intenderci), svuotarli delicatamente della loro polpa, conservandola a parte in una terrina. Salare l’interno di ogni pomodoro e capovolgerlo così da fargli perdere l’acqua in eccesso. Alla polpa aggiungere generoso basilico fresco, sale q.b. e un pizzico di pepe, indi passare tutto al mixer o nel passaverdure. Fatto cio’, tagliare uno spicchio d’aglio spellato e metterlo nella salsa. Il riso, A CRUDO, dovrà riposare in questo composto per almeno 1 ora (mescolare ogni tanto). Passato questo tempo, eliminare l’aglio e procedere al riempimento. Oliare leggermente una pirofila, adagiarvi i pomodori, versare un paio di tazzine di acqua e i 4 cucchiai di sughetto. Aggiustare di sale (mettere le patate se vi rimangono spazi…a me non rimanevano) e infornare per un’ora circa a forn ventilato e preriscaldato a 180°).

Servire a temperatura ambiente (al massimo tiepidi, ma non caldi).

In tutto cio’:

Siamo pure riusciti, col maritozzo, ad incontrare due Veneti che lévete 😉 con i quali abbiamo passato un gradevolissimo pranzo, in barba alle strade chiuse per una serie infinita di manifestazioni in corso, la pioggia, i locali chiusi e lo scarso tempo a disposizione. Ne è valsa la pena e ora posso dire di avere ben chiari i sorrisi di questa donzella, quando scrive certe cose. (però…con buona pace dei pesci rossi…sigh!)

20 commenti

Archiviato in c'è post in cucina?, Cucina, de gravidantia... & poi, Salute e benessere, Scemitudine