Archivi tag: Morte

.

Si arriva in ufficio.

Si fa il giro dei saluti.

Una collega ti mette una mano sulla spalla e ti guarda. Troppo intenso il tocco, troppo profondo lo sguardo.

La frase di rito “…non hai saputo…”.

Rito funebre.

Non c’è Dio non c’è nessuno che mi potrà mai convincere che ci sia una logica nel morire giovane, con due bambini piccoli.

E se n’era andata da qui dicendomi “mi raccomando, fanne presto uno, eh?” ed io non ho fatto in tempo a dirle che ora sono in attesa e che i suoi sorrisi erano un balsamo per gli occhi.

Così va.

Ma non dovrebbe.

30 commenti

Archiviato in un'accettata