Archivi tag: educazione

CV? Posso riscriverlo così?

 

gradita foto

 

DATI ANAGRAFICI:

Michela Frare è nata il 18 di settembre, quasi perfettamente in linea con le previsioni che il ginecologo aveva fatto a la su’ mamma. Un giorno che divide con Greta Grabo, mica robetta. Abita in una via ad un tiro di schioppo da dove è nata e cresciuta, ma è stato un puro caso. Il telefono fisso ce l’ha sebbene senza un cordless si senta ormai una donna persa. C’ha pure quello cellulare, con lo stesso numero da svariati anni, la fotocamera, ma non ‘touch’. Automunita, e anche motomunita per estensione: suo marito è il centauro e lei fa la passeggera.

EDUCAZIONE:

In linea di massima è una personcina ammodino, ma non farla incazzare. Dopo essere stata traumatizzata dalla scuola di suore francescane, NON ha seguito le sue inclinazioni artistiche andando ad esaudire le mire genitoriali che la volevano al classico. In effetti, dopo il primo anno in cui ha vissuto di rendita, non è che abbia proprio brillato sempre: ‘è così intelligente, sa? Ma non si applica’. Ha quindi ripiegato sull’Università, dopo l’esito negativo all’esame di ammissione alla scuola di grafica di Urbino, mollandola dopo qualche esame, che vivere da sola ed essere responsabile ed artefice della propria indipendenza le pareva cosa migliore et giusta…siccome-che gnaa faceva più a casa sua per tutta una serie di ameni motivi molto in linea con ‘La piccola fiammiferaia’. Essendo poi innamorata del Regno Unito fin dalla più tenera età ed avendo dato il suo primo bacio in un negozio di giocattoli a Oxford Street (al piano ‘casa di bambola’ per la cronaca), non poteva esimersi dal formalizzare questa unione con il first certificate e quindi l’advanced. Peccato aver dovuto sospendere il corso per il proficiency, che l’avevano assunta e si doveva pagare le bollette, prima del terzo certificato. Indi frequenta un gagliardo corso di formazione ‘customer relationship management’ che di fico c’ha solo er nome.

ESPERIENZE LAVORATIVE:

Tante, signora mia, tante e senza tema di affrontare un cliente incazzato che ‘la pizza è bruciata’ passando per il telefonico ‘no grazie non ci interessa’ sorvolando il ‘si capo ha ragione lei’ e trascorrendo ere appresso a autori Tv e stelline di vario genere. A volte addirittura simpatiche. Si è usato il pc, si è imparato -mica male- tutto da autodidatta e recentemente si era iniziato un rapporto non privo di scogli col Mac.

HOBBIES:

come sanno i frequentatori del mio desco, so cucinare, vivaddio. Come sanno gli amici di vecchia data, ho cantato parecchio e sotto la doccia lo faccio tuttora. La frase che tra le altre mi identifica è ‘a home without a cat is just a house’ dacchè se ne deduce che ne posseggo, di felini. Due. Mi piace scrivere, ma talvolta mi sembra di scordare come si faccia. Vorrei farlo a mano, ogni tanto, preferibilmente con una stilo dal tratto morbido e la china blu oltremare.

ASPIRAZIONI:

Avere tempo.

Annunci

22 commenti

Archiviato in "ma ci dica qualcosa di lei", Lavoro, Scemitudine

Tuttigiorni_Nel Paese Civile….(prolisso vomitìo-mi devo depurare)

…non si lasciano deiezioni canine sul marciapiedi

…non ci si accende la sigaretta mentre si è ancora nella stazione metro, andando verso l’uscita

…non si dà l’ultima tirata alla sigaretta sputando poi il fumo dentro all’autobus, magari in faccia a qualcuno

…ci si scansa almeno in parte, per non urtare i passanti

…non si pretende d’aver ragione perchè si è più anziani

…non si pretende di potere tutto perchè si è più giovani

…non si chiede al Paese che ti ospita di tollerare usi e costumi considerati maleducati o illegali

…non si chiede ad uno straniero di perdere la sua identità, di sentirsi di default di serie B, di accettare la maleducazione

…non si dice ‘eh ma con tutti i problemi che ci sono questa cosuccia qui che differenza fa’, perchè la fa

…non si lasciano i rubinetti aperti nei bar mentre si servono 100.000 clienti

…si fa la raccolta differenziata, perchè il ‘ah ma tanto poi la buttano tutta insieme’ voglio vedere chi l’ha verificata, da 5 anni a ‘sta parte

…se si ha il macchinone, non ci si comporta come se si viaggiasse su 2 ruote zigzagando, che se il 2 ruote poi lo becchi col suv, tu non ti fai niente. Lui, lo ammazzi.

…si ha rispetto per gli animali, si ha coscienza dell’impegno che comporta tenerli, si ha cuore nell’accudirli come esseri viventi e non imbecillità nell’abbandonarli come fossero pupazzi

…i patrioti non sono solo quelli di destra

…gli intellettuali non sono solo quelli di sinistra

…non si parla di ‘calo demografico’ se nel frattempo: 1) non ci sono asili nido per tutti 2) una madre dovrebbe toericamente lasciare il bambino a mesi-tre per decadenza termini astensione maternità 3) non si prevedono indennizzi degni di questo nome per i più bisognosi, aiuti ai datori di lavoro per gli asili aziendali, rassicurazioni concrete per le donne lavoratrici che si vedono ghettizzate perchè madri

…i preti pedofili vanno al gabbio e non in un’altra parrocchia

…non si deve conoscere DIO per fare un’analisi clinica in tempi che siano conformi all’umana decenza

…gli europarlamentari hanno un’altra formazione oltre alla dicitura ‘mangiafuoco’ e ‘partecipante reality show’

…ci si ricorda del passato, dei conflitti mondiali, dei perseguitati

…non si costringono i ‘cervelli’ ad emigrare

…i politici non prendono quel fottìo di soldi e non hanno tutti quei privilegi

…se i di cui sopra sono assenteisti e fanno passare leggi del cavolo, sono buttati fuori dal loro partito

…esiste la meritocrazia

…i call center non ti chiamano alle 21,00 per venderti servizi da 36 con scene di caccia

…si dice Buongiorno e Buonasera

…non ci sono le cose ‘scritte in piccolo’ nei contratti

…gli incentivi per la rottamazione delle macchine sono veri e sono ad hoc, mentre qui non ci ricordiamo più di quando non esistevano

…si sfruttano le energie alternative

…si assaggia prima di dire ‘non mi piace’

…la figura del Notaio non esiste

…si proteggono le peculiarità e le eccellenza locali

…si è altrettanto grati di trovare un Mc Donald ovunque, che se non ti piace per niente il cibo dell’altro paese almeno c’è una cosa che ha lo stesso sapore ovunque

…il cappuccino ha una sua ode appositamente composta :->

…si canticchia senza esser presi per scemi

…le bambine a 8 anni non vogliono fare le veline e non si atteggiano come 14enni

…le donne mantengono con fierezza alcune caratteristiche da noi occidentali considerate come femminili senza tema e gli uomini altrettanto

…un maschio di età media di anni 30 sa farsi da mangiare, sa cosa sia una lavatrice, non aspetta che sia la mamma (o la moglie) a stirargli le camicie

…le liste nei blog non possono superare un tot di unità, perchè sennò che palle.

E che palle!

18 commenti

Archiviato in "ma ci dica qualcosa di lei", Leggi e diritto, mi salta in mente, Popoli e politiche, Quotidianità?, Scemitudine, Società e costume

nasi e intolleranze.

Mia figlia smocciola come un candelotto votivo. Mia madre IMITA il suono del tirare su col naso ormai da anni, quale fantasioso suo tic personale. Mio marito si schiarisce la gola circa una volta ogni 2 secondi (fuma, sa’?) e anche lui produce suoni-da-naso che potrebbero essere catalogati nei richiami dell’alce in amore. Noemi di X-Factor si sdrufugna il suo organo respiratorio a mano aperta, incurante della telecamera che la riprende e della psicologia spicciola che dice che, se uno si tocca continuamente là mentre parla, sta a dì un sacco de minchiate. Mia suocera si soffia il suo con una potenza tale da far scoppiare in un pianto dirotto Rachele 1 volta su 2.

Io?

Io purtroppo sono stata massacrata su una certa educazione che poi non viene rispettata proprio da chi mi massacrò e sono alla frutta del mio personale livello di tolleranza.

Quindi ha da arriva’ ‘sta cacchio di bella stagione, così la finiamo con i raffreddori.

Peccato che poi, a mia sorella e a mio marito, inizi l’allergia.

L'immagine “https://i1.wp.com/www.gearfuse.com/wp-content/uploads/2008/07/mustache-handkerchief.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

(foto presa da qui)

20 commenti

Archiviato in Salute e benessere, Scemitudine