Archivi categoria: Il Trasloco

When the moooon is in the seventh houuuuseeee….

Io questo mal di testa-spalle babyuàn.cciù.ttrì tremendo lo conosco.
E’ quello che mi piglia a ridosso delle partenze delle troupe, quando c’è qualcuno che se ne esce con cose impossibili da fare e metà piano di lavoro va ramengo come anche i contatti con quelli che, nel paese straniero, permetteranno le riprese…E allora è tutto un susseguirsi di telefonate con l’altro capo del mondo, e- mail, gente che si appanica, “responsabili” che cadono dal pero non capendo come sia possibile che l’UniversoMondo non stia là ad esaudire i loro desideri con uno schiocco delle dita. E io dovrei rimanere ZEN. Magari fuori ci rimango, nel mentre il collo mi si tronchizza e la schiena si marmorizza.
Per questo il maritozzo m’aveva regalato 10 massaggi…. che però, per un motivo o per un altro sono rimasti là, sani sani.
E così ho “tramutato” gran parte delle sedute dalla massaggiatrice in aggeggi e robine per riallestire il mio acquario. Ne avevo due, a casa “dei miei” e quest’ultimo è sopravvissuto a due traslochi ed a 10 lunghi anni di vuoto. (e qui il senso si allarga, ma ne parlerò, forse, un’altra volta).
Insomma: la scorsa settimana, dopo averlo pulito per benino, siamo andati al negozio ed abbiamo scelto insieme la sabbia per il fondale, una pietra ornamentale, comprato quasi tutto il necessario per farlo funzionare (i miei residuati bellici del 15-18 chiedevano pietà e pensionamento) e parte delle piantine.
Domani, si rivà per l’esame dell’acqua e per comprare altre piantine belle! Poi ancora un paio di settimane e … BENVENUTI PESCIOLINI!
^___^

(questo signorino qui, si chiama ramirezi ed è molto molto bellino, come pesce di un acquario d’acqua dolce)
(cliccare qui per la canzone citata nel titolo)
Annunci

27 commenti

Archiviato in "ma ci dica qualcosa di lei", Il Trasloco

the day after

angry eye.

.

.

AAA cercasi disperatamente:

  • La Lima e La Raspa
  • Pipuffa
  • Francy “parlotroppo”
  • tutti i post di Ste965
  • i miei da maggio ad oggi
  • un correttore di bozze per il bottone “invia commmento”, che ne decurti una “m”
  • un modo per personalizzare meglio ‘sto blog
  • un tecnicuccio kataweb a domicilio per una guida rapida…

Insomma: Buongiorno! …. Proprio stamattina che c’ho i capelli che sono un mix tra un barboncino, Crudelia Demon e Rita Levi Montalcini, dovrò prendere storiche e drastiche decisioni per questo blogghetto… in primis credo toglierò questo template: troppo nero, anche se mi piace la girandolina là in alto.

E per tutto il resto la domanda sgorga spontanea: come si fa?

Proviamo e tiramm’ annanz’.

28 commenti

Archiviato in Il Trasloco

moscerini paperineschi

  • il mio rigurgito Vanderbilt dovrà attendere ed il tappezziere ("il taPPezzièeeeere" come canzona la collega di stanza, in ufficio) non vedrà pagate le sue vacanze a Miami Beach con la rifoderatio del divano-3-posti.
  • questa estate viiiia all’ampia VALORIZZAZIONE dell’antico guardaroba e probabile decurtazione di una delle due settimane da qualche parte, in favore di avant and drè roma-fregene-roma.
  • Ikea stasera ci vedrà varcare le sue soglie alle 21.30 circa, per fiondarci alli meyo posti per accaparrarci gli ultimi pezzi della linea "Bonde" che sta uscendo di produzione. Non ci si può assolutamente permettere altro e visto che quello ci piaceva, tocca combattare contro il fato avverso che fa andare ramenga esattamente la linea che interessa a noi.
  • Mi sa che per le bistecche se va da mammà….Piggy_bank

16 commenti

Archiviato in Il Trasloco

complesettimana

Troppo presto per tirare qualche linea, fare bilanci, mi dici eh?? Uhmmm.

Però è da una settimana che stiamo in casa e di cosine intorno ne sono turbinate tante. Piccine, grandi, variegate.

Impolverate, per dirla tutta.

Stropicciate, un po’.

E poi dai come faccio a non dirtelo?S51776_full E’ arrivato il tavolo con le sedie, quello che ci piace tanto, da mettere in salotto, sul tappeto comprato a Tunisi, che sembra fatto appositamente, tramato e cospirato (ha-ha-ha-) per fare il paio con il luogo dove si mangerà, tra le 6 e le 8 persone.

E lo sai che, dopo anni che lo dico, ho appeso il cachepot di vimini al soffitto? L’ho messo al bagno, e poi da dentro allungheranno le braccine dei tralci di pothos, così quando sarò immersa nella vasca guarderò in su il mio piccolo giardino pensile e, sul muretto, ci piazzo le piantine grasse dentro piccoli vasi.

J

Sissì.

E ppoooi è arrivata mia sorella, con marito e le Meraviglie della Natura (alias, i miei nipoti) l’uno che legge in tempi non sospetti e l’altra che sembra un manga giapponese. Mentre una uccideva il mio cappello a colpi di bastone per le tende, l’altro si scompisciava su un librino cartoonesco su mici+giochi di parole, tipo “centrifuGatto” oppure “maleduGatto” con apposito disegnino esplicativo….

La mi’ sorella, armata di pazienza e macchina da cucire, ha imbellettato tutte le tende della cucina (che essendo verandata, avoja a cuci’) con merletto ecrù che ho scippato alla merceria sotto casa sentendomi al 50% tuttafiera e per il restante 50% mi’ nonna.

E poi e pooooi, no questa sentila perché è incredibile: ma lo sai che siamo ADDIRITTURA riusciti ad andare da Ikea restandoci meno di 3 ore e comprando cose che EFFETTIVAMENTE servivano?? Tipo due cassetti a binario ed un carrellino per attrezzare un mobiletto della cucina. Questa si è fantascienza.

…Giuro! Nemmeno una candela!

J

8 commenti

Archiviato in Il Trasloco

decisamente un nuovo giorno.

Ho raggranellato poche ore di sonno e le ho lasciate nelle due piccole borsine: qualche ora sotto l’occhio destro, qualche altra sotto il sinistro.

Ho disseminato scatoloni, buste e valigie per il salotto, constatando come il poterne sparpagliare così tante rispetto alla casa precedente, possa voler dire solo una cosa: un salotto molto più grande. 🙂

Ho lasciato due felini, cicciotti di pelo invernale, esaminare divani, angoli, scaffali ancora vuoti, armadi, il caminetto e tutta la veranda, vetro per vetro, facendogli scegliere i primi posti in cui raggomitolarsi soddisfatti.

E poi andare a dormire nel letto fresco di lenzuola pulite, chiudere una nuova persiana e aprire una Nuova Porta.

Sono a Casa. Windows_by_yuribonder

20 commenti

Archiviato in Il Trasloco

flash

niente da fare.

Ancora una settimana ad attendere di poter entrare a casa.

10 commenti

Archiviato in Il Trasloco

andiamo con ordine

La lista delle cose da fare è ancora lunga. Stendo foglietti con indirizzi scritti a penna, scontrini del Magical_home_by_blackmayhem bar con numeri di telefono segnati con la matita nera kajal, pezzetti di carta con annotazioni di cui non ricordo il senso nè il capo. Li spiano per benino e li studio cogitabonda. No, non scompaiono con la sola imposizione dello sguardo. Ripercorro simpatiche attese telefoniche col call center di turno, verifico che l’appuntamento con l’idraulico sia stato confermato, medito su come rintracciare il numero di un buon tappezziere. Perchè se c’è una cosa che entrerà nella casa nuova è un divanetto con due poltroncine cui sono legatissima. Ci raggomitolavamo su quello la sera, davanti alla TV, quando ancora lo schermo mandava bagliori in bianco e nero. Un sofà che fa il verso a quello delle case di bambola, morbido alla vista, vezzoso nei suoi fregi di legno. Démodée, sicuro. Ma che lo rivesti a fare, che con quei soldi te lo compri nuovo. Lo so. E che ci vuoi mettere sotto? il tappeto comprato nel souk a Tunisi? Eh si. Ma non c’entra niente. Già. E quindi da domani, per 3 giorni, mi dedicherò alla casetta nuova, a rimontare i mobili, a metterne di nuovi, a vedere di farli danzare intorno alle pareti fino a quando non avranno trovato la giusta collocazione. E poi, cosa per cosa, toglierò la plastica, gli imballaggi, la carta. Inspiro forte ora e prendo l’aria che mi servirà per digerire le magagnette che inevitabilmente troveremo. Trattengo per avere il piacere, l’onore ed il merito, di tirare un bel sospirone poi, quando -lo so già- piantata come un fuso al centro della stanza più grande, dedicherò a queste nuove mura un primo personalissimo, ampio respiro.

5 commenti

Archiviato in Il Trasloco