Archivi del giorno: marzo 9, 2009

ora la mia esistenza può dirsi compiuta

“che dici, dove andiamo a fare la passeggiata?”

“mah, guarda… andrei a cola di rienzo, così passo per il negozio di Ann Gigli e provo quel cappottino di velluto”

“Ok”

Non sapevo che la mia VITA sarebbe cambiata per sempre. Ignoravo la folgore che m’avrebbe colpito, la visione, l’emozione, il senso di pienezza, di compiutezza.

Egli era là. Preceduto da una fatalona bionda con nessun dettaglio fuori posto, da un bodyguard che camminava a gambero, da un ciambellone ambidestro di assistenti e personal-walkers e da flash. Continui, incessanti, illuminazioni del Divino.

Lui e il suo serpentone di gente, di telefonini alzati per riprenderne le Sacre Fattezze, di gomiti impazienti, di eccitati “è lui! E’ lui!”.

Il Berlusca. Nostro Signore del Lucido da Scarpe. Nostro Papa in pectore, The Master of the Universe, He-Man e anche un po’ She-Ra, IL SEMPITERNO NANO MALEFICO.

,,,,E io non avevo nemmeno una bomba al napalm nella borsetta.

Ma siamo precisi: non sono riuscita a vederlo proprio tutto-tutto…in primis perchè è talmente basso che come se fa, in secundis perchè chi l’aveva capito che fosse lui l’oggetto del desiderio e non la suddetta biondazza? E quindi diciamola tutta: ho visto la sua schiena, la giacca scura e delle orrende chiazze rossicce e posticce sul cranio. Avete presente due gatti quando si azzuffano?? MEEEOW MEEEOWW FFFFFFFFFFF FFFFFFFFSSSSSSFFFFFFFFFF!! E via! Ciuffi di pelo staccati che volano.

Un uomo con la rogna, insomma.

vignetta di Vauro

vignetta di Vauro

Annunci

28 commenti

Archiviato in Senza Categoria