Del perchè se viene come me so’ dolori:

1 –

bambina con vestitino a fiori blu oltremare, su sfondo bianco, litiga con ciuffi di capelli che scappano via dalle mollettine. Capelli castani e boccolosi, occhioni azzurri, guanciotte paffute e scarpe coi due buchini sulla punta: un classico evergreen nonchè nel complesso, quello che la comare media definisce, squittendo “un amOOOOOOOre!”. Location: uscita domenicale dalla chiesa, con sorella e genitori che parlano amabilmente con conoscenti, tra cui spicca una signora, amica della madre.

Michelina: (tirando il lembo dell’abito della malcapitata) “Signora?? …Signora???…”

Poveradonna: “Si, Michelina bellina, che c’è, dimmi!!”

Michelina: (serissima) “Lo sai che sei proprio brutta?”

….

(da calcolare anche l’altro episodio, stessa signora: “signora signora? hihihihihiiii” – “si?” – “Ti si vede tutta la sottana, hihihihiiii!!”)

2-

  • Ho istoriato la carta da parati del corridoio con un’onda scomposta ( “Michela, ma CHE hai fatto!??” – ” … Ho firmato!”);
  • “Michela non lasciare la porta aperta che fa corrente e la finestra poi sbatte”SLAM! CRRRASSSHHH…vetro opalino del bagno in frantumi, botte da orbi freshly-squeezed dalle mani di mio padre.
  • Gioco dei nomi degli animali: a giro dirne uno. Arriva l’ennesimo turno di Michelina, la quale si trova sprovvista di altre specie animali con la G., avendo già citato la Giraffa…ci pensa e poi si illumina: “UN’ALTRA giraffa!”
  • Piccola Michela, anni 2. I suoi genitori, vedendola caracollare verso un piccolo montarozzo di terra l’avvisano “Non andare là, che poi cadi!”. Indomita Michelina punta l’altura, alza la gambetta e …si spetascia per terra. Cori di “telavevodettoeccoqui!” alle sue spalle. Bocca serrata all’ingiù, si rialza, constata il ginocchio sbucciato ma non fa una piega. Strizza gli occhi e riparte, stesso percorso. Alza la gambetta e…ce la fa. … A quel punto E SOLO a quel punto si scatena un’oretta e un quarto di pianto dirotto e indice puntato sulla sbucciatura.

Sabato però, la mia bimba si è fatta vedere, anche se pochissimo, ed io ho avuto il primo rigurgito di autentica tenerezza materna: il suo visino è ormai tondetto (eh si, c’ha le guanciotte di mammà), la manina davanti alla bocca a fare smunch smunch e pesa circa due chili…sta bene e si muove come un’ossessa.

La cosa più importante? Si è GIRATA!! Ora siamo pronti alle rampe di lancio, quando deciderà che è arrivato il momento!

 

****************

Annunci

41 commenti

Archiviato in "ma ci dica qualcosa di lei", de gravidantia... & poi, Scemitudine

41 risposte a “Del perchè se viene come me so’ dolori:

  1. nataconlavaligia

    Leggendo queste e sapendone altre lo spero che venga come te!
    Ebbrava streghettina che si è girata!!!!
    Buon lunedì, Accazu!

  2. polena

    oddio michè, quando ho letto “sabato si è fatta vedere..” m’è salito il cuore in gola “eccalà ha partorito..”, forse perchè ero convinta (e tutti confermavano) che Greta sarebbe nata di 8 mesi.. e invece se l’è presa comoda!
    e brava la cucciola a testa in giù!

  3. DEVE venire come te! 🙂
    sarà quindi una bimba simpaticissima (cmq io ero moooolto più tremenderrima di te…)
    Intanto è stata bravissima, che si è girata e preparata al grande evento.
    Un bacionissimo (doppio, of course)

  4. Sara

    Aspetta il semaforo verde e nel frattempo inizia a pensare a qualche marachella da combinare in giro per casa, magari qualche tirata di coda ai miciozzi?

  5. so……..siamo al count down quindi

  6. RAMPA DI LANCIO?!?
    Ommaigod, ma dove hai intenzione di partorire, Michelì?
    Per rallegrarti, ti racconterò l’aneddoto di una mia collega: parto in acqua. Esce la figliolina. Gliela posano sullo sterno. La madre snaturata, spossata dall’esperienza e illanguidita dall’acqua calda, non trattiene la neonata e questa… pluff… finisce in acqua di nuovo. Per fortuna che c’era lì l’ostetrica pronta a ripescarla.
    Mi raccomando, eh? Guanciotte di mammà…

  7. bella michelina! io le auguro di venire come te, altro che!
    chissà come sarai bella con il pancino, uffi e noi non ti vediamo

  8. Lolò: eh si, adesso si mette in posizione aerodinamica!

    Polena: lo sai che anche io “mi sento” che nasce prima? ..Vabbè, gli ormoni mi sa che alterano le mie percezioni streghesche…”mi sentivo” pure che si trattava di màsculo… 😉

    Brix: ma grazissimo! Sbaciucchi vari anche da parte nostra.

    Sara: uhmmm…. mi sa che con Tabata mica le conviene. Si becca subito subito una graffiatina ad artigli a ventaglio.

    NY: intanto meno 7 all’alba dei saluti in ufficio (puff pant)

    Manulea: uuuh, il parto in acqua! …per la nostra, le guanciotte credo saranno un “must”: tra me e il padre…. e non ti dico i miei nipoti cos’erano da piccoli: piccole mongolfiere. 😀

    Verduzza: se mi vedessi…altro che “pancino!”
    (venite un week end a Roma, che se fa caldo come ieri, ESTATE-E’!)

  9. Anvedi:))) er viso tondarello che billina!
    Ma secondo me è una buona cosa avere pargole ben vestite e detrattore di signore fòri dalla chiesa, vedrai il papà pure sarà contento:)))

  10. @accazu… Io lo sapevo che era una pupattola… Ahsìsì! Contro tutto e tutti!
    😀

  11. Oddiooooo che tenerezzaa!!
    Me so’ suqgliata!!
    sniffete sniffete!
    Siamo tutti in qui in attesa Michelina..diti dei piedi incrociati, ecco.

  12. d

    come se i miei occhi della mente ti potessero vedere: così piccola e sveglia, con le quattro b necessarie.
    bella, buona, brava e biricchina.
    sarà un pò come te e un pò no.
    e certe volte dirai, questa non è mia figlia.
    ti stringo.

  13. d


    con estrema delicatezza.
    🙂

  14. si è girata Michi? Sono emozionatissima per te, immagino tu 🙂 Quando ci sentiamo?

  15. Zaub: SOPRATTUTTO LUI!! Sarà il suo orgoglio! heheeee…

    Lolò: zia Lorella, tieniti pronta, che le devi insegnare il sardo!

    Aureolina: …prima o pioi ne confezioni una anche tu-uu? 😉

    D: sorrisONE

    Francesca: macchè sentiamoci, VEDIAMOCI! il 25 aprile sei ancora orfana di marito?

  16. mo vado a Parigi a trovarlo sto marito, che è quasi un mese che non ci vediamo. Torno il 4 maggio. Ci vediamo la settimana dopo ok?
    Tu sei ancora in ufficio o sei a casa?

  17. bel pandorino da due chili de zia…

  18. Pam McEaster

    la piccola Mc Easter invece, fece onore al casato quando – in mezzo ai colleghi di papà – rispose con un sorriso innocente alla domanda “dove hai lasciato la tua mamma?” con un veritiero “seduta sul bidet!”,

    oppure quando battezzò la moquette nuova della vecchia zia con…

    oppure quando rischiò di farsi cacciare da scuola dispensando un acidissimo “e non se lo perda un’altra volta” alla suora che l’aveva costretta a ricomprare un libro, rubatole dal compagnuccio di classe più ricco e famoso. la piccola Mc Easter – seppure avesse solo 6 anni – aveva scoperto il furto, ma la suora non le aveva creduto… e implacabile giunse la vendetta 😉

  19. Bene. Allora comincia a spianà tutti i montarozzi di terra, che prevenire è meglio che curare. Perchè quando le dirai: eccoloveditelavevodettomannaggia
    ti rimbomberà nelle orecchie 😀
    Si adesso Patata è pronta a passare il Rubicone.

  20. Pam McEaster

    post scriptum:

    sarà la volta buona che, intenerendoti delle guanciotte tonde della pupa, tu faccia pace anche con le tue (che sono altrettanto deliziose)?

  21. @accazu non me lo farò ripetere due volte, eh…
    @pam mi hai fatto morir dal ridere…

  22. bacetti e tenerezza alla bimba, chè se viene come mammà non possiamo che essere felici.
    i muri dei corridoi meno, ma pazienza.

  23. Mapy

    Ciao Michè! Mi sono ricordata un aneddoto anche della sottoscritta: terza o quarta elementare, la maestra chiama il babbo della Mapina: – Sig.Babbo della Mapina, questa signorina non studia la storia. A quanto pare di Fenici e Babilonesi non ne vuole proprio sapere. – il babbo si gira alla piccolina.- Mapina! Perchè non vuoi studiare i Fenici?- e la piccolina:- ma chi li conosce? Sono pure tutti morti!!!-
    aneddotto che ogni anno durante il cenone di Natale è diventato un classico assieme a tanti altri.
    😉
    Bacioni a te e alla mini-te!

  24. se viene come la mamma bisgna fare una gran festa… e, mapy, la tua è anche una delle mie battute preferite nel piccolo diavolo di beningni (storia: i babilonesi. i babilonesi sono tutti morti…).

  25. Letto il nanetto di Pam, mi sento in dovere di raccontare quello della piccola Clara Schuman sorema, a cui mia madre aveva spiegato delle cose su come si fanno i bambini, utilizzando come esempio la gatta Cleo.

    Cena con mandria di vecchiette con veletta e capelli blu.
    entra mia sorella piccola piccola e urla:
    “mamma! guarda come è grande il buco del culo di lilla!!”
    e aggiunge, con pensierosa spiegazione: “Ci sono usciti tutti i gattini.”
    :))

  26. arya

    che bello venire da te…
    🙂
    io spero che sia proprio come te, ma chissà, forse il papà è anche più simpatico!
    😀

  27. mary6921

    Si Emmequadro, adoro quel film ma mi spiace per Roberto, l’ho detta prima io!!!!! 😉

    Mia figlia invece, che ha preso tutto da mammà, un pò di giorni fa: stavamo uscendo di casa e mentre eravamo sulla soglia della porta, passa l’inquilino del piano di sopra e ci saluta. Salutiamo anche noi e la cucciola, mentre lui sale le scale, esclama:- chi era quel signore colla pancia??? – e non vi dico quale rimbombo ha avuto la sua vocina……………arrrrgggghhh!!!

  28. Cope: che dici, a Natale quanti chili peserà??

    Pam: UAHAHAHAHAA!!! Me la vedo, la faccia di tua madre una volta appresa la notizia!! Tipica espressione “Il tappezzieeeeeeeeeeeeeeeere”!
    (non farò MAI pace con le mie guanciotte da Cucciolo dei 7 nani…)

    Raspa: che la Patata venga da mammetta sua, che non vedo l’ora di mettermi i suoi piedini tutti in bocca!!! 😀

    Emma: heheee, grazSSie… il corridoio a casa mia non c’è, ma temo per il piccolo disimpegno tra salotto e camere da letto… oppure le lascio continuare l’opera iniziata sulla porta del bagno da mio nipote….

    Mapy: uazz uazz uazzzz!!! Troppo forte! (ma poi, andiamo!, il cuneiforme! tzè!) congrats anche alla tromba delle scale che amplifica le candide osservazioni di quell’anima santa!!!

    M2: allora vi invito tutte e la tenete a turno…poi vediamo!! 😉 heheheeee….

    Zaub: :-))))

    Arya: spero che dal papà prenda la sua bimbo-pigrizia: mi hanno raccontato aneddoti su aneddoti del maritozzo che se la dormiva ovunque e stava zitto zitto che se lo dimenticavano nei negozi!!!

  29. Michy, più PIOI che prima…ma non sarebbe male un’elenuzza che gira per casa spaccando tutto (tutto no, solo le cose di valore, il gusto si vede da piccini 😉 ) e riptendo ossessivamente pecchè mamma, pecchè??? Tu lo sai, eh eh??pecché?? (anche gli spaccamaroni si vedono da piccini..)
    Un bezo..

  30. a Natale sará giá una tacchinella appetitosa 😉

  31. animapunk

    🙂 che meraviglia!!! essì, con i bambini bisogna stare attenti…..anch’io ero una bambina molto perbenino, un giorno andavo a spasso con mia madre e mia zia, che avvistata una conoscente commentarono “ecco che arriva quella befana…” e appena la signora si avvicinò io la salutai con un sonoro “buon giorno signora befana!”.perchè ero una bambina bene educata, ecco.
    su mio figlio piccolo potrei scriverci un libro, era pirotecnico….

  32. Così le voglio le bambine! Così.
    Altrimenti finisce che da grande vuole fare la velina.

  33. la velina no, bella de zia, peccaritàdeddddddio, noooo! 🙂

  34. nei tuoi racconti di bambina mi rivedo…
    un dolce pensiero per il tuo conto alla rovescia!
    francesca

  35. Aureolina: nella categoria spaccamaroni mi ci metto volentieri e temo che mia figlia abbia già la targhetta d’ottone a lei riservata! (non sai mio marito che scassabubboli che è! Ma si sa, Dio li fa e poi li accoppia)

    Cope: la porto nel tinello, alùra!

    AP: e beh!! 😉 l’educazione prima di tutto!

    Lavinia: sigh…un po’ lo temo..ci penseremo al momento debito…anche se quando vedo mia nipote che fa la miciona svergognata (anni 3 e mezzo) penso che forse non c’è scampo! 😀

    NY: “signor architetto”

    Brix: ci adopereremo!!!!!

    Francesca profumata: sei tu quella nella fotina?? Hai la faccia di Emily the Strange!!! (è un complimento, eh??)

  36. Michelì, stai a ricordare di quando eri bimbetta tu e di tutte le tue monellerie per prepararti al futuro? Fai bene, stella cara.
    Con il finale mi hai proprio emozionato. Mi hai fatto proprio ricordare una delle ultime ecografie. Quando ho visto la mia bimba per la prima volta ben bene in faccia. Come una fotografia.
    Abbraccio tenero a te e alla cucciolotta.

  37. leucosia

    che bello! si è girata!!!
    siam agli sgoccioli….

  38. andychimico

    Michela, DEVE venire assolutamente come te! 🙂 E vedi che e’ gia’ caruccia che si gira e fa ciao e cresce bene???? evvaiiiiiii!!!

  39. che belle notizie!!!! Era un po’ che non passavo!!! wow!!! sono emosssionata!!! Mi immagino tra qualche anno quando ci posterai le ultime cose che lei avrà combinato! ehhehe 🙂 Il “non correre che cadi!!!” giù per la stradina di montagna…fatto pure io …risultato:ginocchietti con incastonate decine di microsassolini appuntiti… me lo ricordo ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...