Elioterapia al buio

 

Tornavo a casa, ieri sera, e mi ero accucciolata in quello spazio nero e gommoso tra le due carrozze del tram “2” (chi è romano o vive a Roma forse sa a cosa mi riferisco), che prendo per arrivare al capolinea, dove lascio la macchina la mattina. L’attenzione è caduta su una ragazza, piccina, tutta infagottata in un piumino rosso e con in testa un cappello, rosso anche quello, con un bel gattone nero disegnato.

Come siete belli, esseri umani, quando vi coglie un pensiero felice. Come è tiepido e rassicurante scorgere un sorriso che tira le guance e che sorprende anche chi lo fa, mentre riannoda i fili di qualcosa che si dipana nel cervello e scende fino al cuore. E la ragazza mezza nascosta dal suo cappellino, tramutava gli occhi in piccole lune, come i gatti quando allungano le zampe e tirano indietro le orecchie.

Ci si illumina a guizzi ed io ieri, solo guardandola, ho fatto elioterapia gratis.

Annunci

26 commenti

Archiviato in Quotidianità?

26 risposte a “Elioterapia al buio

  1. dopo un’esperienza così potrai vivere di rendita tutta la settimana senza stanchezza

  2. in specie i ragazzini sono elioterapia a manetta.

    Ero sull’autobusse una volta. E c’era un ragazzino tipo di 15 anni che parlava con un coetaneo. il giubbotto, le scarpe da ginnastica. si guardava i piedi. ed era triste, e diceva una cosa di un’intelligenza fulminante.

    – io sai, non sono geloso se penso a lui che la bacia. Io sono geloso di come si sorrideranno dopo.

    Ma che tenerillino!!!

  3. Spettacolare questo post… mette il buonumore.. mi ricorda che la felicità a volte è contagiante!! 🙂
    e non posso fare a meno di notare il commento di zauberei…mamma quanto mi colpisce questa tenerezza e questa innocenza disarmante! E non solo…v i dirò.. forse a volte ragiono anch’io così, come quel ragazzino, sarà che son rimasta una bambina?? 😛

  4. Ny: beh, mo’ non ci allarghiamo: diciamo fino a domani, via!

    Zaube: 😀 me so’ abbronzata ancora deppiù a leggere il tuo commento!! 😀

    Supercri: bellina che era…anche io sorridevo.

    Demi: felice di averti regalato un sorrisetto!

  5. grazie per questo post! ti ho risposto nel mio blog ciao

  6. “…quando ci coglie un pensiero felice” e quando il nostro pensiero felice viene silenziosamente condiviso con tanta delicatezza 😀

  7. NightNurse

    guardare gli altri e trarne beneficio, anche solo da un piccolo gesto,una parola,un segno..che bene che fa!!confesso che troppo spesso mi commuovo…
    (e mi sono immaginata la scena del commento di zauberei….che dolcezza………………………………………)

  8. te sei anche abbronzata???
    taccio???..si taccio!

  9. Piumone a cappello a Roma? A novembre? Avete freddo?

  10. n’è che te n’è avanzato un pò?…
    R.

  11. Che bello! Ora sorrido anch’io!
    🙂

  12. JUST

    e che bel sole c’è qui!!

  13. hai letto che la situazione del desktop di pollycocke non è buona? mi devo preoccupare? ubuntu o ubunlei?

  14. grassssssssssssssssssie! miao!

  15. Giugiu: preghissimo!

    Ste: e se mi parli tu, di delicatezza, non posso che darti retta. 🙂

    NN: non me lo dire, che con l’ORMONE della gravidanza in circolo, piangerei per qualsiasi cosa! hehee

    Bit: ma noooo, parla pure! Magari ti si abbronza la lingua!

    Eleonora: la sera in effetti “pizzica” un pochino…

    Raspa: di sole? Di buon umore? Si! A volte basta guardarsi intorno. 🙂

    Hysteria: facciamo un coretto di smiles.

    Just: 😀 ecco!!!

    NY: eh si architè, me sto a ubuntizza’.

  16. Non mi capita spesso di ricevere sensazioni così positive dal prossimo sconosciuto.

  17. che bello, michela! è anche bello saperli cogliere, questi raggi di sole…

  18. fiak

    sei un flusso d’ottimismo continuo…

  19. Off: …la dovevi vedere. Pure Capuozzo avrebbe deposto le armi! 😉

    Paoletta: sarà che st’ormone della gravidanza agisce bene assaaaaaaaaaai!

    Fiak: si si Fiakketto, ogni tanto mi riesce! 🙂
    Ti consiglio di non essere nei paraggi quando mi piglia il momento dark!!
    😀

  20. Michi, ci credo, senz’altro. Ma sai cos’è? Che difficilmente prendo i mezzi, quindi è molto raro che mi trovi solo e in mezzo a gente sconosciuta, così da poter osservare.

  21. l’abito non fa il monaco…che mai avrò voluto dì…boh

  22. Off: ma osservare non lo si fa solo sui mezzi…eh!

    Francesca: 🙂

    NY: Archite’…cappuccino?

  23. lecoincidenzenonesistono

    gran bello spunto michela.
    pittorico.

    ciao

    S

    http://milanoromatrani.wordpress.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...