Archivi del giorno: settembre 12, 2007

Tassidermista

Per quanto tempo si possono infilare le perline mentali dei pensieri. Quanto lunga la collana prima di inciampare?
Mi arrotolo intorno elucubrazioni su qualsiasi cosa e girando nei corridoi dei ricordi trovo cose incolonnate, che aspettano il loro turno.

Una stanza di un ufficio e troppe ore vuote sono un invito per un tassidermista. Ci si ammanta della penombra di queste tende tirate e si osserva la carcassa da riempire.
Gli occhi di vetro, le piume rimarranno belle, per volare un’altra volta.

Non si accorgono che li osservo con questo genere di occhi e si sentono vivi, questi personaggi intorno a me. E io? Lascio seguito al mio sorriso, di quelli innocui, che fanno “gruppo” tra i diseredati. Tutto ciò mi serve a non avere problemi, a non creare attriti a preservare il mio spazio segnato da confini che non ho messo io. Li guardo dalla mia gabbietta formata da nove sbarre.

Ogni ora ne salta via una, ma io non mi lagno, semplicemente scompaio, come sapevo fare un tempo.

Annunci

14 commenti

Archiviato in un'accettata

questo è un autunno.

Quante rughe incanalano il tormento?

Solchi di un albero a delineare anni.

E tappeti.

Di fogli caduti. Scritti, e poi buttati.

13 commenti

Archiviato in Senza Categoria

ceruttìn!

Ha appena messo gli elettrodi al coniglietto. Si gioca a fare il medico, ma lei ha le idee chiare su tutto e si è specializzata in cardiologia. Sfoggia il trofeo di guerra: un bel cerotto post-prelievo. . . me la vedo allungare il braccio e giocare coi bordi appiccicosi.

Così come accaduto alla pupa di Cope, la mia indipendentissima nipote-cartoon si toglie le adenoidi domani. Quindi anche lei di giovedì mattina… – che è, va contro la religione toglierle un altro giorno, mi chiedo? 😉 –

Insomma, eccomi qui in attesa a fare tàp tàp col piedino. Aspetterò per fare la zia pagliaccia quando tornerà a casa. Ci si immolerà nel loop del momento: bere 500 caffè da lei serviti con lo sbrilluccichevole servizio di porcellana ve-ra regalatole domenica scorsa (e 400 volte macchiato, che c’è pure il bricchetto, eh!).

BelladeZZia, siamo tutti con te. Alè Alè.

38 commenti

Archiviato in Salute e benessere