Non è una pubblicità, è una necessità.

(no, non è il mio profumo)

19 commenti

Archiviato in un'accettata

19 risposte a “Non è una pubblicità, è una necessità.

  1. pluma

    non dirmi che la necessità è quella di avere una clava e, presa da un raptus, spaccare qualsiasi cosa ti capiti a tiro… e dopo la devastazione guardarti attorno compiaciuta e dire: J’ADORE!!!

  2. non è una clava..è una mazzafionda!

  3. nataconlavaligia

    Eh allora dillo!
    Mi vuoi davvero far del male?

  4. Mi sarebbe piaciuto conoscerlo, Orhan Pamuk.
    Così…restare impalata ad ascoltare, perchè persone come quelle nascono 1 ogni 200 anni, se va bene…
    allora sì che restando con la bocca spalancata, avrei detto pensato con una nuvoletta sulla testa : j’adore… 🙂

  5. Oh Michè pensa che io ieri mi sono incontrata con 2 paia di scarpe e non mi sono riavuta.

    due paia di scarpe sono esattamente 4 scarpe

    ogni scarpa costa 70 euri l’una

    pensi che se me le divido in comode rate mensili, tipo 8, tacco punta tacco punta etc… quella li der negozio, ce sta?

  6. arya

    …a proposito di pubblicità, vi ricorda niente questa immagine?
    magari un pò più macabra, ma è lei..

    (non so se il link funziona)

  7. Pluma, ha ragione Bit… la necessità è più legata alla mazzafionda. Che io ho appositamente chiodato. Ma qui si va nelmetafisico…heheee…

    Lolò: a te mi sa che se ti dicono qualsiasi cosa in francese ti fa l’effetto del russo in stile “un pesce di nome wanda”, hai presente?? 😀

    Mayra…sapessi…. il rosicamento di non essere di fronte a cotanti personaggi è una delle cose che mi pesano di più del mio lavoro, attualmente.

    Zauby-Lou: per le scarpe io non faccio testo, sono attualmente in una comunità di recupero per liberarmi dalla taccoforia.

    Arya: una Barbie-Dalì che ha mangiato li peperoni a mezzanotte e sta facendo un brutto sogno??? 🙂

  8. baskerville

    arya, ma da che parrucchiere vai? 🙂

  9. arya

    definizione perfetta!
    …ma io intendevo la prima pubblicità di J’adore…
    quella con la bellissima modella immersa nell’oro liquido..

    (quadro è di Leonor Fini, che non amava essere definita surreale, il termine le andava stretto)
    arya-incompresa

  10. arya

    bask, non faccio nomi ma da uno mooolto bravo, il meglio!
    …lascio anche “il” che avevo dimenticato
    😀

  11. nataconlavaligia

    Accazu… “j’adore” ha una sua storia… Non ti ricordi il video? Ehm… forse eri distratta dal francese, però…
    😉

  12. …………………
    mi riprendo i puntini!

  13. No no, tienili pure, che in questo periodo ne ho un surplus.
    (arya, vai a raccattare bask, che ti sta aspettando da “Cinisello-Balsamo Style”!)

  14. basterebbe un semplicissimo J’Odore……

  15. uso da sempre l’antico 4711 … spero che continuino a produrlo!
    è anche un ricordo di mia nonna, peerchè lo usava già lei, poi, me lo ha regalato come primo profumo “da signorina” e non posso pensare di non usarlo!

    Michela, le foto dei micini sono postate! come da richiesta esplicita di Vossignoria! 😛

  16. enzo

    ciaoaamore melofaiprovareil tuogjadorooooooeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  17. hehehee, Uno…. in verità più del profumo stesso, può il suo nome….

    Paola: ACCORRO!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Enzo: ndo’ te lo spruzzo, Enzì?? Che mi sa che già di robetta ne inali un bel po’!
    😉

  18. any

    uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu
    e io che stavo per consigliarti l’acqua di profumo tè bianco dell’erbolario… ^____^

  19. j’adore è un profumo ultrasexy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...