amantiamici

mi capita.

Che ci siano persone verso le quali io non riesca a non provare tenerezza ed una forma di continua leggera apprensione. Attenta ai loro respiri, alle variazioni d’umore, al cambio di taglio di capelli. Ai segnali, insomma. E anche quando vanno via di testa e ne combinano di tutti i colori, nella mia capoccia faccio grandi progetti di "rimettiamo un po’ al loro posto ‘sti cretini- via via li rami secchi – ah ma stavolta la paghi!", ma poi…non ce la faccio. E basta un minimo sforzo -loro- per un massimo sforzo -mio-. Ma è così, inutile arrovellarsi. Tanto più che di questa attenzione particolare spesso non ne sono nemmeno coscienti. Con loro mi definirei del tipo 1) mamma:"sto sveglia tutta la notte ma quando ti sento rientrare non mi faccio trovare con vestaglia raggrinciata al petto da mani tremanti e occhiaia", bensì "…si continua a far finta di avere gli occhi chiusi per dormire" Però anche 2) fidanzatina 15enne: eh si, perchè di cose viste, fatte, incontrate con questo tipo di persone io conserverei tutto l’inutile: scontrini, biglietti di ingresso, appunti al telefono, ricordi di un sospiro, una risata,il loro piatto preferito.

Ma com’è, santapace?

Annunci

8 commenti

Archiviato in "ma ci dica qualcosa di lei"

8 risposte a “amantiamici

  1. Uffa, ma come si fa con questa categoria di amantiamici? non sappiamo mai come destreggiarci… ma quanto colorano la vira.

  2. sì sì coloreranno pure la vita ma da parte loro c’è lo stesso micheluz?

    (perdono: oggi sono nervosa, acida, fastidiosa, pulciosa, antipatica, incazzata, brutta e ho pure i brufoli)

    bacini

  3. verdebile: “SCIONCHIA, NERA E CON LE BAFFE!” avrebbe detto la Marchesini.

    😀

  4. Peter

    Per me è anche la tensione di un desiderio che invece di strappare, trattiene.
    Si passeggia, lontani quel tanto che lo consentono le braccia, nella ‘no man’s land’ delle relazioni.

  5. ah beh beh, ma noi di qui ci auguriamo che qualora gli amantiamici si adagino un po’ troppo, cosa che talora sono usi a fare, sulle gentilezze stregonesche – e zauberesche, che te lo dico a fa, sorella – scatti la posizione tre: CAPOCANNONIERE.

  6. laura

    mi vengono in mente quei post che avevi scritto sulla tendenza crocerossina..è che ci sono persone come te, Michela (con molto istinto materno, mi sa…), che si attraggono come calamite con un altro tipo di persone, che tu conosci bene, credo..E’ una chimica eterna; basta che non diventi malsana, eche non danneggi in qualche modo te.
    Buon sabato, Michi

  7. uhm, ora capisco un po’ di più 🙂 buon weekend Michela, alla prossima!

  8. se scopri come si fa allora dammi qualche suggerimento!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...