Archivi del giorno: aprile 27, 2007

Angherie della Natura. Le donne capiranno.

Avevo 12 anni e mezzo. Da là a poco 13. In effetti, ci mancavano un paio di mesi. Già leggermente infarinata di vacanze all’estero (Inghilterra in college) mi sembrava uno strazio dover stare là, in campagna. Però c’era P. una ragazzina conosciuta verso i 9 anni, magra magra e rompibballe assai, che mio malgrado però, rappresentava l’unica chance-coetanea nel raggio di chilometri. Ergo, inutile andare tanto per il sottile: la differenza di sei anni con mia sorella era ormai sanabile solo col passaggio di ulteriori comodi 10 anni e quindi, per poter evitare di iniziare a parlare con l’albero di cachi o, a mo’ d’una novella S.Francesco, con frate focu …avevo da accattà la segaligna P.

InZomma: dopo concilio vaticano tenutosi tra me, mia madre, mia zia (ma perchè mia zia??) Rollere i genitori della P. decisero di concederci una mattinata al campo da pattinaggio. Io ero molto orgogliosa perchè l’anno prima avevo chiesto come regalo dei pattini -con scarponcino rosso- meravigliosi. E poi mi piaceva pattinare. E in finale USCIRE dalle mura e dagli orti e dal giardino della casa in campagna, era un evento più unico che raro.

Attendo la data fatidica ed il giorno prima, vado a letto pensando "beh, vabbè, almeno domani si fa qualcosa di fico".

Ecco.

Quella notte, come si diceva ai "nostri tempi", la Natura Matrigna ha deciso di farmi "diventare signorina"…. ve lo immaginate il pattinaggio con uno di quegli assorbenti che ci propinavano quel dì?? Del genere permaflex, pampers-prime-pipì, strati e strati di scomoda cellulosa??? Uhmpf. Tralasciando la descrizione della modalità con cui la notizia fu data (…SOMMA DELICATEZZA urbi et orbi dai parenti ed ai parenti tutti, che richiederebbe un post a parte: vi dico solo "torre e muezzìn"….ecco.Rende l’idea?… Triplicarla, prego) vorrei puntualizzare che, da quel momento in poi, le suddette compagne di vita di una ragazza/donna in età fertile, si sono puntualmente presentate (anche prima del tempo o in ritardo, senza quindi poter prevedere nulla) SEMPRE in momenti tipo:

  • primo giorno della settimana da passare al MARE, a casa dell’amica=4 giorni pieni persi.
  • notte prima degli ESAMI=notte insonne
  • la sera dell’APPUNTAMENTO co’ quello, si proprio er meyo der meyo che erano 6 mesi che organizzavi l’uscita e t’eri comprata il super completino intimo tutto frizzi&lazzi=addio sia al completino che…al dopo completino
  • …il giorno prima del mio matrimonio=non sto a dire la faccia gonfia e le occhiaie che manco col cerone di Sandra Milo…
  • oggi, che domani dovevo andare a fare una due giorni di terme=‘ndo  biiiiiiiip vado??? Collasso nelle acque termali???.

e dico…adesso…… si capisce perchè l’ho sempre chiamate:

"LE SIMPATICONE"??????

18 commenti

Archiviato in "ma ci dica qualcosa di lei"

portafogli: cose piccine del mattino.

DicueepiwaSto cercando di togliere delle cartacce dal mare magnum della mia borsa et borsellino (dicansi anche portafogli). Il primo che scappa fuori è uno scontrino piiiiccolo strettino e lunghetto…vado per accartocciarlo e buttarlo, ma mi cade l’occhio sull’intestazione del negozio. Ed è così buffa che alla fine mi sa che me lo tengo:

-"La Bomboniera del Panino" di Prete Valeria – Via Formellonzi 40, Velletri-

^___^

9 commenti

Archiviato in Scemitudine