fattore di protezione

Con quante notti d’estate ti spalmerei la pelle

Quelle di fuoco accerchiato d’occhi e musica

Di labbra cantanti, sapide di sale.

Ti insegnerei costellazioni che non conosco ancora

Scoprendo punti luminosi nei tuoi occhi grandi

Di queste sere mi ungerei il corpo

Queste, passate ad aspettare che faccia giorno.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...