A poi

Arrivederci, parola bella.

Saluto che ti rimanda a dopo, ma non così lontano. Non lo sento dire spesso ed oggi ascoltarlo ha fatto l’effetto di una carezza. Pronunciato col sorriso, la doppia R è volata in spirali e mi ha abbracciata stretta.

Arrivederci.

A ri-vederci occhi grandi, cuore puro.

Annunci

5 commenti

Archiviato in mi salta in mente

5 risposte a “A poi

  1. Mi sa che questo post è dedicato.
    Arrivederci al prossimo.

  2. sai cosa?
    In realtà all’inizio era davvero dedicato alla parola “arrivederci” ed alla sensazione benevola che mi aveva trasmesso.
    Poi alla fine mi è venuto in mente chi mi ha salutato in quel modo.
    E’ una persona splendida. Un bambino che vive nel corpo di un ultrasessantenne, innamorato della Natura, che ha una casa rossa in un posto meraviglioso, in mezzo ai boschi.

  3. D

    hai proprio ragione, M., è una bella parola.
    ma il tuo post è più bello.

  4. **arrossisce** (ogni tanto Michela lo fa, sembra “tuttadunpezzo” e invece se guardi bene…)

  5. Arrivederci, ci deviamo dopo, see you later, a dopo, ci becchiamo dopo.

    http://titoorangedog.blog.kataweb.it/

    P.S. Bel post, mi piace come scrivi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...