Archivi del giorno: settembre 13, 2006

era una canzone per te

Le tue mani

Nelle tue mani

La mia gola sta stretta

E poi domani

Saluterai di nuovo in fretta

Mani belle, mani grandi

Che starei sempre a guardare

Che sul cuore vorrei premere

Che sto invece ad aspettare

                                                                                     Man_ray 

Corridoi di convenzioni

Stanze grandi e le emozioni

Le ho costrette contro un muro

Se  ti senti più sicuro …

Le ho gettate contro il vento

Se ti senti più contento …

Gira a vuoto, gira ancora

Questo Amore non ha aurora

CHORUS

E’ da sola che rimango

Io l’ho scelto e non rimpiango

Se mi inoltro dentro al bosco

A sporcarmi il mio vestito

A strapparlo in brandelli

A intrecciare i miei capelli

A straziarmi anche il cuore

là nei rovi delle more

Nel mio domani

Il tuo ricordo si ingrigisce

Se le tue mani

Volgerai a chi non capisce

Mani belle, mani grandi

Che potrei anche implorare

Che sul viso vorrei premere

Che dovrei allontanare      

Che potrei anche implorare

Che sul viso vorrei premere            

Che dovrei allontanare

CHORUS

E’ da sola che rimango

Io l’ho scelto e non rimpiango

Se mi inoltro dentro al bosco

A sporcarmi il mio vestito

A strapparlo in brandelli

A intrecciare i miei capelli

A straziarmi anche il cuore

là nei rovi delle more

3 commenti

Archiviato in Senza Categoria

rising star

Allora, come avete passato la notte?

Statu_nescendi_by_shurai

"(…) Lascia che ti parli anche con il tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e stellata.

Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.
Mi piaci quando taci perchè sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Poi basta una parola, un sorriso.
E sono felice, felice che non sia vero"

(Pablo Neruda – se tu mi dimenticassi)

2 commenti

Archiviato in per bocca d'altri