crudo

Penso a questa situazione, a quando ne ho parlato con V., che mi raccontava scene allucinanti tra lei ed il suo (ex) ragazzo. Penso a quando capita questo:

Lui deve fare sesso a tutti costi e lei non vuole. Che scena, che ripetizione, che noia.

Lei ha già vinto un oscar senza saperlo per le scene che farà. Lui cerca di guardare dall’altra parte un secondo prima per non vedere, presta insospettabile e irripetibile attenzione alla cottura della pasta esattamente nei momenti in cui lei lamenta dolori e invoca l’ausilio di pasticche e lenitivi vari.

Quando però è passato un comodo minuto, eccolo ancora là, pronto all’attacco perchè non conta assolutamente cosa voglia l’altra, che non ha più un nome, un ruolo, una scelta. E’ là perchè "s’ha da fà", in barba alla voglia, al tempo, alla corrispondenza di amorosi sensi.

Eccoci al centro della questione: siamo all’impellenza per lui primaria. E’ come fare pipì, no? …Come far capire, quindi, che non è normale sentirsi nient’altro che un buco di un orinatorio pubblico?

Verrà allora da qui quella totalizzante ed invalidante sensazione di sporco di cui le cronache narrano.

Doccia20di20emergenza

Annunci

5 commenti

Archiviato in un'accettata

5 risposte a “crudo

  1. “… Fu il suo ultimo volo. Quale fine migliore per un innamorato!, annientarsi completamente dentro il corpo di colei che si ama.”

    Purtroppo per molti i momenti magici non esistono, esistono necessità. Che tristezza…!
    Ciao dal tuo amico Cantastorie errante.

  2. Profonda tristezza. Vedere che poi c’è chi non la vede nemmeno quando fa male è ancora peggio.

  3. anche se sembra un gioco di parole alla commmedia italiana anni ’70 adesso ci vorrebbe proprio un bel cannellone! (quello al ragù…non “quell’altro”!)
    😉

  4. nel mio caso, il dolore ed il fastidio mi servivano a camuffare a noia ed un po’ di calo di passione.
    Ma una cosa è che succeda dopo tot anni di vita insieme, una cosa nei primi anni.
    Per quanto riguarda le necessità impellenti del personaggio in questione, credo che debba imparare a rispettare chi ha di fronte, e siccome non ho l’istinto da creocerossina se io fossi nella compagna, lo lascerei senza indugi.
    Ciao
    Clio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...